Caduto nell'adempimento del Dovere

Giardi Vincenzo

Guardia

di Pubblica Sicurezza

Delegazione di Ravenna (Oggi Questura)

18 Marzo 1872

--


 

Redazione
Chi Siamo
Collabora
Contatti
Articoli
Rubriche
Links
Guestbook
Forum
Cerca

Indietro

Homepage

I Caduti che oggi Ricordiamo

 

Morý il 18 Marzo a Ravenna, nel corso di uno scontro con militanti di una fazione politica antigovernativa.

Alla morte del patriota Giuseppe Mazzini, avvenuta pochi giorni prima, l'Italia venne scossa da manifestazioni filo-repubblicane e da scontri tra militanti del partito mazziniano e di quello internazionale (embrione del futuro movimento socialista).

A Ravenna, dopo alcuni tafferugli tra gli appartenenti ai due partiti, l'atmosfera era particolarmente tesa.
La sera del 18 Marzo due guardie di Pubblica Sicurezza bloccarono due individui armati di grossi bastoni, ma mentre procedevano al controllo gli agenti vennero aggrediti da alcuni giovani usciti da una vicina osteria. In aiuto dei colleghi giunsero altri agenti di Polizia, ma nel corso dello scontro vennero esplosi numerosi colpi d'arma da fuoco, probabilmente da parte degli aggressori, che uccisero la guardia Vincenzo Giardi ed uno degli antagonisti, pregiudicato e processato in precedenza per omicidio. Altri due poliziotti e alcuni civili rimasero feriti.

Sul luogo del delitto gli agenti rinvennero molti bastoni, coltelli e pistole, mentre numerose persone vennero arrestate.

Fonte: "la Perseveranza" del 21 Marzo 1872
 

 

 

 

Tutti i dati contenuti all'interno di questo sito sono di libera consultazione e citazione Ŕ comunque Obbligatoria la menzione della fonte in caso di utilizzo


www.cadutipolizia.it